Come funziona la Finanza Agevolata

Le modalità di accesso ai contributi e alle agevolazioni cambiano a seconda dell’Ente Finanziatore e sono spesso ostacolate dalle difficoltà burocratiche connesse alla richiesta di finanziamento. In linea generale è tuttavia possibile delineare un percorso comune:
1. Pubblicazione di BANDI PUBBLICI, in cui sono evidenziati obiettivi, priorità e regole di accesso al finanziamento;
2. ISTRUTTORIA, ovvero preparazione della documentazione richiesta;
3. Preparazione ed invio della DOMANDA, contenente la “scheda di sintesi”, la “scheda finanziaria” e la “richiesta di agevolazione/contributo”;
4. CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO, che può avvenire in seguito alla pubblicazione di graduatorie, o per bandi a sportello, o tramite click day;
5. CHIUSURA del bando e RENDICONTAZIONE, ovvero invio di tutta la documentazione comprovante l’utilizzo dei fondi da parte.

Gli aiuti vengono erogati secondo diverse forme, ne elenchiamo alcune.
Contributi a fondo perduto, che possono riguardare sia il patrimonio aziendale sia la gestione corrente dell’impresa ed essere utilizzati, ad esempio, per
- Acquisto o manutenzione di fattori produttivi, come macchinari ed impianti;
- Comunicazione ed internazionalizzazione dell’azienda: marketing, e-commerce, SEO, visibilità nazionale ed internazionale, servizi di export management, eventi di comunicazione, partecipazione a fiere ed esposizioni;
- Organizzazione e sicurezza: logistica aziendale, certificazione degli impianti, normative sulla sicurezza, miglioramento dei magazzini;
- Formazione specifica del personale;
- Ammodernamento energetico, sostenibilità ambientale;
- Costi per l’acquisto di software, licenze, ottenimento di brevetti;

Accesso al credito a tassi agevolati: mutui a tasso zero, prestiti ad interesse fisso, strumenti finanziari a condizioni particolarmente favorevoli;

Voucher: buoni spesa per la remunerazione o l’acquisto di particolari beni produttivi o servizi;